Coco avant Chanel

TRAMA:
Una p
iccola bambina della Francia centrale, messa in un orfanotrofio con sua sorella, e che aspetta invano ogni domenica che suo padre venga a riprenderla.
Una cantante dalla voce troppo esile che affronta un pubblico di soldati ubriachi.
Una sartina destinata a cucire degli orli nel retrobottega di un sarto di provincia.
Un’aspirante cortigiana troppo magra, che trova rifugio dal suo protettore Etienne Balsan, in mezzo a una banda di festaioli.
Un’innamorata che sa bene che non sarà ma “la donna di nessuno”, neanche di Boy Capel, l’uomo che l’amava.
Una ribelle alla quale le convenzioni dell’epoca impediscono di respirare, e che si veste con le camicie dei suoi amanti.
E’ la storia di Coco Chanel, che incarnò la donna moderna ancora prima di averla inventata.

Da stasera inizio a godere di uno dei miei regali di compleanno….. infatti mi sono fatta regalare da mio fratello la tessera del cineforum e così eccomi al mio primo film…..

Devo dire che mi è piaciuto molto e mi ha fatto conoscere questa donna sotto altri aspetti che altri film o fiction hanno voluto mostrare. Una donna allo stesso tempo fragile sotto il profilo sentimentale e altrettanto decisa ad essere se stessa fino a trovare la sua strada proprio nel suo antoconformismo. Mi ha particolarmente colpito la sequenza finale dove Cocò viene applaudita per una sua bellissima sfilata ma lei è lì sola e silenziosa e regala solo un’altro dei rari sorrisi che le si vedono fare nel film.

Coco avant Chanelultima modifica: 2009-10-13T23:20:53+00:00da lemanidilili
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Coco avant Chanel

Lascia un commento